Benvenuto 2017!


Il 2016 è stato un anno molto positivo per Colt. Abbiamo rafforzato il nostro posizionamento a livello italiano e internazionale e siamo andati incontro alle richieste di sempre maggiore connettività provenienti dalle aziende e dall’economia digitale.

Siamo sempre più una realtà globale big enough to deliver and small enough to care – con presenze importanti in Europa, America e in Asia, grazie anche alla recente espansione del nostro network a Singapore e Hong Kong, ai 24.500 edifici raggiunti dalla nostra fibra e ai 700 datacenter connessi in tutto il mondo, prevalentemente in Europa. Abbiamo introdotto l’offerta “1Gb Always” per aiutare le aziende a meglio supportare le crescenti necessità in ambito IT (p.e. Cloud, Big data, Outsourcing, IoT) che portano ad una richiesta di connettività sempre maggiore.

Ci siamo anche impegnati in un importante progetto per il miglioramento della nostra infrastruttura di rete, in ambito nazionale e internazionale, che consentirà ai nostri clienti di accedere a livelli di banda larga fino a 100Gbps in modo flessibile e dinamico. Abbiamo confermato la nostra leadership di mercato con la vittoria al Metro Ethernet Forum 2016 in ben sei categorie e con il primo posto nella categoria “Best SDN/NFV deployment” ai Global Carrier Awards 2016 in occasione di Capacity Europe. Questo ha fornito un’accelerazione all’adozione delle Ethernet Private Network, come alternativa alla più tradizionale tecnologia MPLS.

La customer experience è sempre stata – e sempre sarà – uno dei pilastri fondamentali del nostro business, e il nostro Net Promoter Score[1] di 35 lo conferma: è il punteggio più alto nell’industria delle telecomunicazioni. L’obiettivo che ci prefiggiamo è di offrire ai nostri clienti un servizio di eccellenza che si basa su performance di alto livello e un’esperienza di servizio unica. La proprietà del network è il nostro principale asset differenziante che ci permette di fornire soluzioni di connettività performanti in 3 continenti. Sono pochi i player in grado di combinare infrastrutture proprietarie in ambito metropolitano, nazionale e internazionale con la proprietà dei data center, così come fa Colt. Siamo una realtà finanziariamente solida e la fiducia nel nostro operato viene continuamente confermata dal nostro investitore.

In Italia abbiamo chiuso un anno molto positivo con un incremento consistente del fatturato sui servizi di riferimento : abbiamo rafforzato il nostro reparto commerciale con nuovi talenti, persone competenti e in grado di ascoltare i bisogni dei clienti.

La sfida è esprimere attraverso il nostro lavoro i quattro valori di riferimento che caratterizzano il nostro operato: Customer, Ownership, Leadership e Teamwork, le cui iniziali formano il nome di Colt. Questi valori rappresentano il modo con cui vogliamo essere percepiti sul mercato, con cui vogliamo servire i nostri clienti e con cui vogliamo misurarci in termini di performance.

Siamo orgogliosi anche dell’impatto positivo che Colt è riuscita ad avere sulle comunità locali, anche a beneficio delle popolazioni terremotate. Grazie all’impegno diretto dei nostri dipendenti in iniziative di Corporate Social Responsibility, nel 2016 i collaboratori Colt in Italia hanno svolto, all’interno dell’orario lavorativo, più di 400 ore in attività di volontariato a sostegno di progetti benefici.

Per il 2017 abbiamo in programma numerose iniziative: innanzitutto, intendiamo proseguire nella nostra strategia volta a trasformare il Colt IQ Network, la rete intelligente di Colt, nell’abilitatore della trasformazione digitale delle imprese.

Secondo, ma non meno importante, è il progetto di lancio del servizio SD-WAN (che è già presente in 13 paesi in Europa). Il servizio permette alle aziende di aumentare le performance delle WAN attraverso l’utilizzo dell’Internet pubblico a basso costo per quelle applicazioni che non richiedono una latenza critica, come le email o la navigazione sul web, riservando la reti dati performanti alle applicazioni business-critical.

Ciò diventa ancora più importante alla luce del fatto che, secondo Gartner[2], entro la fine del 2019 il 30% delle imprese utilizzerà prodotti SD-WAN tra le proprie sedi, rispetto a meno dell’1% registrato oggi, e che il 60% delle multinazionali valuterà fornitori regionali per ridurre la spesa WAN del 40%[3], in quanto i player globali risultano eccessivamente dispendiosi.

Terzo, per fare tutto questo intendiamo rafforzare i nostri team commerciali.

Vogliamo essere sempre di più a fianco delle aziende come partner per la rivoluzione digitale. Stiamo creando un network intelligente per dare vita a progetti smart di aziende all’avanguardia, grazie ai nostri asset tecnologici eccellenti e ai grandi talenti che lavorano con noi.

 

Perché quando è davvero importante, i clienti scelgono Colt.

Mimmo Zappi

Amministratore Delegato di Colt Italia

 

 

 

[1] Il Net Promoter Score® misura la customer experience e fornisce previsioni sullo sviluppo del business di un’azienda. L’indicatore è stato sviluppato da Satmetrix in seguito ad anni di ricerca e viene utilizzato come parametro di riferimento in molti settori, tra cui in particolare quello delle telecomunicazioni

[2] Gartner, dicembre 2015, Predicting SD-WAN Adoption

[3] Gartner, agosto 2015, Use Regional WAN Providers to Reduce WAN Spending

Case Study

Compagnia dei Caraibi

Grazie a Colt, Compagnia dei Caraibi riesce ad affrontare la fase di digitalizzazione e, in questo modo, a migliorare la produttività aziendale.

Related Product

SD WAN

Impara ad amare la tua rete WAN! Secondo gli analisti di Gartner, la maggior parte delle imprese odia la propria rete WAN (Wide Area Network)…

Blog

Colt collega Azure alla piattaforma On Demand

Colt Technology Services annuncia un nuovo ampliamento del proprio portfolio On Demand abilitato SDN con l’introduzione di Dedicated Cloud Access (DCA)…

Contatta un esperto

800 909 319

Live chat con un Sales Rep

La live chat è disponibile dalle 9 alle 17, dal lunedì al venerdì

Scrivici in chat 

Contatta la nostra divisione vendite