Essere globali per rispondere alle esigenze delle piccole e medie imprese

HomeEssere globali per rispondere alle esigenze delle piccole e medie imprese

Favorire lo sviluppo delle piccole e medie imprese significa innanzi tutto rendere disponibili infrastrutture globali per la distribuzione delle informazioni costruendo offerte scalabili che consentano alle aziende investimenti progressivi e personalizzando in maniera adeguata strumenti e servizi.

Le pmi necessitano di un supporto che tenga in considerazione le situazioni locali specifiche, la disponibilità limitata di risorse IT, la necessità di prendere decisioni sempre più rapidamente, l’impossibilità di effettuare investimenti “importanti” in un’unica soluzione e la volontà di adeguarsi alla regolamentazione europea.

Per quanto riguarda quest’ultimo punto in particolare, i risultati di un’indagine che abbiamo commissionato alla società di ricerca Forrester sul finire del 2012 ci dicono che i CIO delle imprese italiane sono particolarmente attenti alle normative europee: il 36% le considera più importanti di quelle locali (con riferimento in particolare alla Direttiva 95/46/EC su trattamento e libera circolazione dei dati personali).

L’attenzione delle pmi alla compliance a livello internazionale è indice dell’opportunità rappresentata dall’apertura ai mercati esteri e la costituzione di filiali al di fuori dal nostro Paese.

E’ possibile garantire alle nostre piccole e medie aziende la possibilità di espandersi globalmente, al pari delle aziende più grandi, abbinando alla infrastruttura tecnologica competenze globali in grado di creare degli standard e il supporto di strutture adeguate sul territorio che possano rispondere alle specificità locali.