Il Film Festival di Berlino diventa digitale


Milano, 5 Febbraio 2015

Colt annuncia oggi il suo supporto al 65° Festival Internazionale del Cinema di Berlino – conosciuto come ‘Berlinale’ – che ha luogo dal oggi al 15 Febbraio 2015. Colt sostiene il Festival per il settimo anno, consentendo una visione di alta qualità a circa 500.000 visitatori, su 2.500 schermi, collocati in diversi punti della città, tra cui lo Zoo Palast, il Friedrichstadtpalast e il CinemaxX di Potsdamer Platz.

Colt ha aiutato la Berlinale ad affrontare le sfide tecniche legate al lancio del cinema digitale. Per la prima volta, quest’anno, la Berlinale distribuisce tutti i film direttamente dal suo ‘cuore digitale’, localizzato in un data centre Colt, a sedici cinema sparsi in tutta Berlino. Inoltre, i produttori che partecipano al concorso della Berlinale potranno caricare i loro film in formato digitale direttamente nel sistema di archiviazione della Berlinale, semplificando così la logistica.

La Berlinale è il Festival pubblico più grande al mondo e uno dei più importanti eventi dell’industria cinematografica. Durante i 10 giorni della Berlinale, un totale di 500 terabyte di dati sarà trasferito dal data centre Colt, dove tutti i dati sono archiviati, ai cinema partecipanti attraverso il network in fibra di qualità di Colt.

“La digitalizzazione dell’industria del cinema è quasi totale e la Berlinale è all’avanguardia grazie all’aiuto di Colt. Abbiamo affrontato enormi sfide tecniche e logistiche, in particolare l’accettazione e la distribuzione dei film prodotti digitalmente con una quantità di dati sempre più ampia”, afferma il direttore del Festival Dieter Kosslick. “Con un partner come Colt siamo ben equipaggiati: l’infrastruttura e i servizi di Colt e le competenze del suo team in tema di trasmissione sono essenziali per fare del Festival un successo e assicurare che gli appassionati di cinema possano godersi la loro visita alla Berlinale.”

Fino a poco tempo fa l’Ufficio Film della Berlinale veniva usato come centro di archiviazione. Questa funzione adesso è stata trasferita nel data centre di Colt altamente sicuro, aumentando la stabilità delle connessioni con i cinema partecipanti: la chiave per assicurare un’eccezionale esperienza di visione. L’Ufficio Film adesso opera in qualità di ‘centro di controllo’ da dove tutte le operazioni vengono gestite in remoto, inclusa la conversione dei formati dei file.

Una connessione Internet ad alta capacità (10 gigabit) significa che il Festival può facilmente ricevere contributi dagli studi di registrazione nazionali ed esteri. I contributi internazionali sono importanti per la Berlinale e il Mercato del Cinema Europeo che hanno luogo contemporaneamente, e questa caratteristica rende l’evento anche più attrattivo agli occhi degli studi internazionali, in particolare quelli basati negli Stati Uniti.

“La Berlinale mostra come la trasformazione digitale stia cambiando l’industria del cinema. Allo stesso tempo, il Festival è l’esempio eccellente di un’organizzazione che riconosce questa trasformazione e la considera un’opportunità, sviluppando continuamente la sua offerta rivolta sia ai produttori di film che agli appassionati di cinema, fornendo loro un’eccezionale customer experience”, dice Falk Weinreich, Executive Vice President di Colt.

Colt ha lavorato a fianco della Berlinale per assicurare ai visitatori un’esperienza di visione eccellente. La fase di pianificazione è iniziata nell’estate del 2014 per adattare l’infrastruttura alle specifiche richieste del Festival di quest’anno. Per la prima volta l’infrastruttura è stata usata nel processo di pre-selezione dei film per il Festival, consentendo al team della Berlinale di testare il sistema prima e più efficacemente rispetto agli anni scorsi.

Il team tecnico di Colt è disponibile 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 durante tutti i 10 giorni del Festival e in loco ai principali eventi della Berlinale, come il Gala di apertura e la cerimonia di premiazione, che sarà trasmessa in diretta agli altri luoghi dell’evento, quali il Friedrichstadtpalast e il CinemaxX di Berlino.

Numeri chiave del 65° Festival internazionale del cinema di Berlino:

  • 10 giorni di Festival
  • 2.500 schermi
  • 500.000 visitatori
  • 20.000 professionisti provenienti da 124 paesi
  • 1.100 film

Principali caratteristiche tecniche del ‘cuore digitale’ che supporta la Berlinale:

  • Una connessione internet di 10 gigabit appena introdotta permette agli studi di produzione di caricare direttamente i film e immagazzinarli nel sistema di archiviazione della Berlinale;
  • 500 terabytes di film sono trasferiti lungo la rete in fibra di Colt alle sale durante tutto il Festival;
  • La rete in fibra che supporta il Festival ha una lunghezza totale di 250 chilometri.

Informazioni su Colt

Colt è la “information delivery platform” in grado di supportare le imprese con servizi integrati di rete, voce, data center e IT. Tra i clienti si annoverano 17 delle top 25 aziende globali del settore Media e oltre la metà delle aziende di servizi finanziari globali e di telecomunicazioni (elenco Forbes 1.000, 2013). Inoltre, Colt collabora con quasi 50 Borse Europee e 13 Banche Centrali europee (BCN). Colt opera in 28 Paesi in Europa, in Asia e negli Stati Uniti, con collegamenti in oltre 200 città a livello globale e reti metropolitane in 47 città. Colt possiede 22 carrier-neutral data center in Europa e ne gestisce altri 7 nella regione Asia-Pacifico.

Colt ha recentemente completato l’acquisizione di KVH, una società di servizi gestiti di infrastruttura IT e di comunicazione, con sede principale a Tokyo e sedi operative a Hong Kong, Seoul e Singapore.

Colt è quotata alla borsa di Londra (Colt).

Contatti per la stampa:

Colt
Emanuela Colò
Tel. +39 02 30333611
Cell. +39 360 104337
Email: emanuela.colo@colt.net

Weber Shandwick
Anna Morabito
Tel. +39 02 573781
Email: amorabito@webershandwick.com

Colt Berlinale Infografik 2015_DE

Contatta un esperto

800 909 319

Live chat con un Sales Rep

La live chat è disponibile dalle 9 alle 17, dal lunedì al venerdì

Scrivici in chat 

Contatta la nostra divisione vendite