Le trasformazioni nel mondo del business mettono alla prova i dipartimenti IT

HomeLe trasformazioni nel mondo del business mettono alla prova i dipartimenti IT

Il mondo del lavoro è in continua trasformazione e tutti si confrontano con il dover tenere testa alle innovazioni tecnologiche e all’aumento delle tensioni in un ambiente in rapida evoluzione. Questa pressione è particolarmente sentita dai responsabili dei reparti IT.

A causa dell’esplosione delle tecnologie social e mobile, che hanno creato una forza lavoro mondiale operativa 24/7, i responsabili dell’area IT devono continuamente aggiornare i modelli di business per essere sempre innovativi ed efficaci. Per la funzione IT questo significa non solo gestire le tecnologie esistenti che richiedono molta manutenzione, ma anche, in teoria, essere in grado di adattare le infrastrutture IT ai cambiamenti in atto.

Il nostro nuovo studio dimostra che il 79% dei decisori hanno visto come i grandi cambiamenti nel business degli ultimi tre anni abbiano avuto un forte impatto sulle strutture IT.
Senza dubbio questa trasformazione ha messo pressione sui reparti IT, per cui non suscita stupore se un responsabile su cinque dichiara che la propria struttura di data center non è in grado di stare al passo con tutti i cambiamenti.

Gli attuali investimenti in IT tendono verso due direzioni: da una parte il mantenimento di infrastrutture tradizionali per paura di cambiamenti su larga scala; dall’altra, leader che operano grandi sviluppi per implementare le più innovative tecnologie.
Ma come si può immaginare nessuna delle due situazioni è ideale.

In un contesto in continua evoluzione, abbiamo riscontrato che il CIO ha necessità di assumere un ruolo strategico, sempre più incisivo, che vada ad affiancarsi ai decisori chiave dell’azienda, contribuendo in maniera complementare alla ridefinizione delle performance aziendali e quindi al raggiungimento degli obbiettivi.

Su un mercato che vede la tecnologia insediarsi in tutti i dipartimenti, il CIO che ottiene un ruolo primario per lo sviluppo dell’azienda è colui che capisce come operano e interagiscono tra loro le diverse divisioni e quali sono gli obiettivi strategici di clienti e fornitori e che di conseguenza riesce a trasformare il dipartimento IT in fornitore di servizi per la stessa azienda. Ovviamente, perché ciò sia possibile, il CIO ha necessità di creare un ambiente collaborativo che gli permetta di dialogare costantemente con i diversi dipartimenti aziendali, in modo da poter sincronizzare ed integrare le strategie IT con i piani specifici di questi ultimi.

Il tutto senza perdere di vista le diverse sfide poste dall’esterno che impegnano costantemente il CIO e il suo team – siano essi regolamenti, concorrenza, acquisizioni o integrazioni d’aziende o tecnologie innovative su larga scala, ma anche la gestione del crescente fenomeno del BYOD (Bring Your Own Device).

Per il CIO la tecnologia dovrà essere quindi uno strumento strategico per sostenere la competitività dell’azienda e il raggiungimento degli obiettivi di business.

Per saperne del più sul perché le aziende devono considerare la tecnologia come uno strumento strategico, scarica il nuovo articolo "Strategic IT and Business Transformation"; leggi il report "The Four Forces of Data Center Disruption" o guarda l’estratto Infographic su flickr. Raccontaci le tue idee ed esperienze sul cambiamento del business e su come questo influisca sul tuo reparto IT.