RCS MediaGroup

HomeClientiRCS MediaGroup

Una strategia cloud vincente per raccogliere la sfida del digital first

La pandemia ha spinto RCS MediaGroup a investire ancora di più sul digitale. Trovando in Colt una risposta trasparente, flessibile e affidabile

 

Con testate di prestigio come Il Corriere della Sera e La Gazzetta dello Sport in Italia, El Mundo e Marca in Spagna, il gruppo RCS MediaGroup è una delle più importanti realtà nel campo dei media e dell’editoria in Europa. Ha 3.200 dipendenti e copre con il suo flusso di informazioni e contenuti dalla politica all’economia, dallo sport alla cultura, dalla moda all’agroalimentare, con un mix di media tradizionali e innovativi. Quando, all’inizio del 2020 la pandemia da coronavirus ha colpito prima l’Italia e successivamente l’Europa, RCS MediaGroup si è trovata davanti alla sfida di ripensare in ottica digital first tutta l’azienda (dall’informazione agli eventi) per offrire al business la flessibilità necessaria per adattarsi a un contesto in costante evoluzione.

“La necessità sempre più stringente di avere un’audience elevata e digitale comporta la necessità di avere infrastrutture flessibili e resilienti, con capacità praticamente illimitata”, spiega Monica Venanzetti, telco manager di RCS MediaGroup

In questo modo RCS ha iniziato un percorso di ottimizzazione della rete, degli applicativi gestionali, di business e dei sistemi editoriali, spostando parte della propria infrastruttura IT su Google Cloud Platform e Microsoft Azure. Qui entra in gioco Colt che ha saputo cogliere le esigenze di RCS proponendo una soluzione in grado di interpretarle al meglio:

“Il servizio di accesso dedicato ai due ambienti cloud in modalità On Demand si è rivelato essere la scelta migliore in quanto permette ad RCS di avere un’infrastruttura di rete flessibile e affidabile e di sfruttare in modo dinamico il multi-cloud con benefici evidenti sulla continuità dell’accesso ai dati e sull’ottimizzazione dei costi”, spiega la manager.

Il servizio di Dedicated Cloud Access On Demand di Colt ha infatti assicurato estrema flessibilità nella scelta di banda da usare e ridimensionare quasi in real-time a seconda delle esigenze. Inoltre ha semplificato i processi di gestione ICT e di variazione delle configurazioni di rete, che attraverso il portale dedicato l’amministratore può gestire in autonomia.

Colt e RCS sono partner da 15 anni. Una relazione solida, perché, dice Venanzetti,

“Colt è in grado di offrire ottime affidabilità, economicità e costi contenuti di attivazione. In un contesto così difficile l’aver ridotto i costi delle connessioni verso i cloud e della connessione internazionale, rafforzando le infrastrutture e potenziando le sinergie tecnologiche, si è rivelata una scelta vincente”.

Leggi il case study integrale qui

Recent blog posts

Colt, Icade, ADVA, Airspan Networks, Athonet, Accedian e Tibco uniscono le forze per implementare il progetto pilota di private 5G per le imprese in Francia

Coordinati da Colt, il consorzio porta i benefici della connettività 5G privata ai network aziendali nell’edificio PB5 La ...
Continue Reading

Colt Capital Markets entra in America Latina

Il FinTech sta continuando a crescere a un ritmo da record, in particolare nella regione dell'America Latina (LatAm), ...
Continue Reading

Colt Technology Services espande la propria offerta per i mercati di capitali in America Latina

Colt PrizmNet espande ulteriormente la propria presenza in Brasile, offrendo un accesso conveniente e a bassa latenza ad ...
Continue Reading