Sicurezza online, cresce l’attenzione delle PMI

HomeSicurezza online, cresce l’attenzione delle PMI

Nel corso dei prossimi mesi un numero sempre maggiore di piccole e medie imprese investirà le proprie risorse sulla sicurezza online.

David Lacey, editorialista di Computerweekly.com scrive che generalmente le PMI si sono sempre mostrate poco interessate a proteggersi sul web. Ora, tuttavia – nota Lacey – sembra stia avvenendo  un’inversione di rotta. “In ambito sicurezza digitale stiamo assistendo all’inizio di un lento cambiamento che, partendo dai piccoli commercianti, coinvolgerà a cascata l’intera supply chain, per via dei requisiti di conformità che il settore deve osservare.” Secondo Lacey, le PMI sono al contempo sia la “parte più vulnerabile” dell’infrastruttura economica di un paese che una minaccia per le aziende più grandi.

Lo stesso Lacey aveva anche previsto che il 2012 sarebbe stato l’anno in cui i processi di sicurezza si sarebbero velocizzati, delle sfide dei grandi set di dati, degli attacchi online più pericolosi, nonché il momento in cui sarebbe emersa la debolezza dei sistemi di protezione delle infrastrutture private.

Un altro editorialista – Eric Holderman di Emergencymgmt.com – concorda sul fatto che la sicurezza online sembra destinata ad avere attenzione maggiore quest’anno, sottolineando l’importanza per le aziende di muoversi a proprio agio nel mondo digitale e l’impatto che una manomissione dei sistemi può avere sulle loro attività.

Tenetevi aggiornati con le ultime novità, i consigli e i dibattiti più interessanti sul blog Colt Condividi: https://engage.colt.net/it/