L’impegno di Colt per le proprie persone nel corso della pandemia di Covid-19

HomeBlogsL’impegno di Colt per le proprie persone nel corso della pandemia di Covid-19

Come ha recentemente scritto il CEO di Colt, sono giorni di incertezza e preoccupazione senza precedenti.

Come per molte altre aziende, non c’è ufficio o collega che non sia condizionato dalla diffusione del virus Covid-19 e dalle misure che l’emergenza ci sta costringendo ad adottare.

Sappiamo che le nostre persone sono la risorsa più preziosa e nelle ultime settimane, con l’evolversi della situazione, ogni decisione che abbiamo preso ha posto al centro la loro salute e protezione.

Dall’inizio della pandemia, abbiamo monitorato continuamente la situazione e attraverso molteplici email, news sulla intranet e teleconferenze settimanali, abbiamo condiviso gli aggiornamenti e le misure che stiamo mettendo in atto per supportare i dipendenti in questo momento così difficile, nel rispetto delle disposizioni Governative e delle Autorità Sanitarie e in coerenza con le linee guida del Gruppo.

Le nostre risorse hanno lavorato 24 ore su 24 per garantire che i nostri clienti fossero preparati ad affrontare le sfide poste dall’improvvisa digitalizzazione e noi, come Leadership Team, volevamo essere al loro fianco. A tal proposito, vogliamo condividere gli impegni che stiamo portando avanti per gli oltre 5.000 dipendenti di Colt.

  • Congedo per malattia

Colt, al livello globale garantirà un minimo di 90 giorni di congedo per malattia completamente retribuito per tutti i colleghi che hanno contratto il virus Covid-19. In Italia verrà applicato il CCNL che prevede condizioni migliorative.

  • Ferie e stipendi

Non è stata imposta alcuna fruizione di ferie ma anzi, è stata data la possibilità ai dipendenti di usufruirne in futuro, in base alle loro esigenze personali e familiari. Inoltre, l’azienda non ha fatto ricorso agli ammortizzatori sociali previsti dal decreto Cura Italia pagando quindi regolarmente gli stipendi. Allo stesso modo, nel mese di marzo, sono stati pagati bonus dal 100 al 120% per chi ha raggiunto gli obiettivi 2019. Anche la salary review annuale, è stata processata secondo i piani iniziali con effetto dal primo aprile, nonostante lo stato di pandemia fosse già conclamato.

  • Safe Workspace Allowance

I nostri dipendenti potranno richiedere il rimborso fino a 226 € (valore valido per l’Italia) per l’acquisto di strumenti necessari a creare un ambiente di lavoro sicuro e confortevole a casa.

  • Fondo di assistenza speciale

Colt ha stanziato 250.000 € per aiutare i dipendenti che potrebbero avere difficoltà finanziarie in questo periodo.

  • Assicurazione sanitaria integrativa

Colt Italia ha stipulato una polizza assicurativa a favore dei dipendenti dell’azienda, inclusi coloro che hanno un contratto a tempo determinato, a copertura di un pacchetto di prestazioni assistenziali a seguito di diagnosi dell’infezione Covid 19.

 

Siamo orgogliosi di poter offrire queste misure a tutti i dipendenti e sentiamo il dovere di farlo perché sappiamo di essere, come azienda, in una posizione solida e quindi privilegiata. Continueremo a valutare la possibilità di promuovere ulteriori iniziative man mano che la situazione evolve.

Tuttavia, è anche doveroso pensare alle sfide che il sistema sanitario nazionale sta affrontando, in particolare nelle zone più colpite dalla malattia. Per questo, con il team di Corporate Social Responsibility italiano, abbiamo predisposto una raccolta fondi, i cui proventi saranno destinati agli ospedali di Bergamo Est (Seriate, Alzano Lombardo, Gazzaniga, Piario, Lovere, Trescore e Sarnico) per l’acquisto di materiali utili a far fronte all’emergenza. Inoltre, in occasione del raggiungimento degli obiettivi trimestrali di Colt, abbiamo donato la cena con pizze e cannoli siciliani ai medici ed operatori sanitari dell’Ospedale Sacco di Milano, al fine di ringraziarli per quanto stanno facendo per tutti noi.

Cura quindi delle nostre persone, ma cura anche della comunità intorno a Colt, con l’auspicio che questo periodo di incertezza possa presto concludersi.

Monitoreremo attentamente la situazione e terremo informate tutte le persone perché ora sappiamo più che mai che essere interconnessi può fare la differenza: “connectivity matters”.

Flora Lombardo – HR Manager Colt Italia

Recent blog posts

Multicloud: tendenze e sfide per il futuro
Guarda il webinar on demand

  Home ❯ Blogs ❯ L’impegno di Colt per le proprie persone nel corso della pandemia di Covid-19 ...
Continue Reading

Colt e Open Fiber siglano una partnership strategica per aumentare la copertura in Italia a sostegno delle aziende

L’accordo favorirà le aziende italiane e tutte quelle organizzazioni che vogliono espandere la propria presenza all’estero con una ...
Continue Reading

Costruire una rete adattiva: cos’è l’Intelligent Automation?

Il cambiamento è inevitabile e le aziende sono costantemente alla ricerca di nuovi modi per essere pronte per ...
Continue Reading