Come continuiamo a promuovere l’inclusione e la diversità in Colt

HomeBlogsCome continuiamo a promuovere l’inclusione e la diversità in Colt

La pandemia di COVID-19 ha trasformato ogni aspetto della nostra vita. Stiamo vivendo un periodo di grande incertezza e livelli di stress senza precedenti. Questo sta portando molti di noi a ripensare al modo in cui gestiamo e affrontiamo tante cose, tra cui il lavoro, l’equilibrio tra vita privata e professionale, cercando di aiutare chi ci sta attorno, soprattutto i più vulnerabili. Questo ha portato a riflessioni più approfondite su come supportare le persone che lavorano da casa, creare posti di lavoro più flessibili e una maggiore consapevolezza sulla salute mentale.

Tutto questo ci ha anche portato a valutare il modo in cui comunichiamo e collaboriamo gli uni con gli altri. Anche se vorremmo tutti essere più bravi sotto questo punto di vista, specialmente quando non possiamo vederci tutti i giorni, le ricerche ci dicono che le persone che subiscono regolarmente pregiudizi inconsci evidenziano condizioni peggiori sia a livello di salute fisica che mentale. È quindi fondamentale essere più consapevoli di queste situazioni per sostenerci a vicenda in modo più completo.

In Colt, vogliamo creare una cultura in cui tutti possano prosperare e usufruire di eque possibilità di sviluppo e di crescita. Vogliamo raggiungere una maggiore diversità all’interno dei nostri team globali, in modo da poter beneficiare di punti di vista diversi e attingere al più ampio bacino di talenti possibile. Ecco perché abbiamo creato il “Colt Diversity Day”, una giornata, il 18 novembre, per fare in modo che chiunque, in Colt, capisca l’importanza di tutte le forme di diversità, perché imparare a riconoscere e gestire i propri pregiudizi inconsci sarà utile e vantaggioso per tutti.

Abbiamo creato il Diversity Day con la notizia che Colt era stata inserita nella classifica annuale dei Diversity Leaders del Financial Times: in un sondaggio indipendente condotto su oltre 100.000 dipendenti di 15.000 aziende, Colt si è infatti classificata al 44° posto tra le 850 principali organizzazioni in Europa e tra i primi posti nel settore delle telecomunicazioni. E anche se siamo molto orgogliosi del riconoscimento ricevuto per il lavoro svolto per creare una cultura più inclusiva, sappiamo che vogliamo fare ancora di più.

Il Diversity Day è solo il primo passo in un viaggio che permetterà a tutti di imparare, per crescere, prosperare e ottenere di più, tutti insieme.

Un altro passo che riteniamo fondamentale è impegnarsi pubblicamente su ciò che vogliamo raggiungere nei prossimi mesi in termini di Inclusione e Diversità: un’altra iniziativa è usare il Black Friday non per condividere messaggi aziendali, bensì i messaggi delle nostre persone che raccontano quello che stanno facendo per fare in modo che il nostro business sia il più inclusivo possibile.

Sappiamo che una cultura inclusiva deve essere promossa dall’alto, ma serve anche l’adesione di tutto il nostro personale. Quindi non potrei essere più orgogliosa di quello che già abbiamo fatto per promuovere realmente l’inclusione e la diversità in Colt.

Louisa Gregory è Vicepresident of Inclusion and Diversity di Colt

Recent blog posts

Il futuro del lavoro è qui ed è ibrido

Products & Services Home ❯ Blogs ❯ Come continuiamo a promuovere l’inclusione e la diversità in Colt Scopri ...
Continue Reading

Come continuiamo a promuovere l’inclusione e la diversità in Colt

La pandemia di COVID-19 ha trasformato ogni aspetto della nostra vita. Stiamo vivendo un periodo di grande incertezza ...
Continue Reading

Banca d’investimento leader a livello mondiale

Una SD WAN europea fornita da Colt è alla base del programma di trasformazione digitale della banca Quasi ...
Continue Reading