Cos'è Universal CPE

HomeGuidesCos’è Universal CPE

Presentazione di Universal Customer Premises Equipment (uCPE)

uCPE (o Universal Customer Premise Equipment) è una piattaforma che integra elaborazione, archiviazione e rete su un server standardizzato, consentendo di fornire servizi di rete (come SD WANfirewall ecc.) come funzioni virtuali presso qualsiasi sede su una rete. uCPE è l'equivalente di un "Cloud per servizi di rete", ma presso il cliente.

Nel corso degli anni, i provider di servizi di rete hanno continuato a utilizzare tecniche di virtualizzazione per ridurre le spese operative, il time-to-service e per creare nuovi servizi a valore aggiunto. Ciò ha determinato un aumento delle capacità di elaborazione richieste sulle reti, al fine di eseguire queste diverse funzioni di rete virtuale (VNF).

Poiché la virtualizzazione sta diventando sempre più comune in tutto il settore, i processori generici in apparecchiature edge presso il cliente sono cresciuti in parallelo. Ciò significa ora che laddove una volta le reti facevano affidamento su hardware specializzato per fornire servizi - un router, un firewall, un ottimizzatore WAN - alcune o tutte queste funzionalità sono fornite virtualmente come software.

Ora tutti questi diversi VNF possono essere eseguiti su un CPE universale, collocato in una sede centrale o in filiale.

Universal CPE sta alle reti di telecomunicazioni come l'App Store sta agli smartphone. Neutrale, software al 100% e con un’aggiunta continua di nuove applicazioni.

Come siamo arrivati a uCPE?

L'apparecchiatura tradizionale nella sede del cliente (CPE, Customer Premise Equipment) si fondava su funzionalità basate su hardware, note come Funzioni di Rete Fisica. Questi erano dei dispositivi hardware specializzati , di proprietà del provider, che eseguivano funzioni di rete dedicate, che sarebbero poi state distribuite nella sede del cliente o nei data center.

Doversi conformare a questo modello può rappresentare una sfida per le aziende quando aprono nuove filiali o adottano nuove funzioni di rete nell'infrastruttura IT esistente o cambiano fornitori. L'azienda deve trovare con attenzione la soluzione appropriata e l'hardware giusto, negoziare con i fornitori, inviare tecnici di rete in loco per fornire e configurare il CPE. L'intero processo non richiede solo tempo e risorse ma è anche costoso.

Invece, il modello uCPE trasforma questa richiesta fisica in una funzionalità basata su software che risiede in un hardware generico e in una piattaforma di virtualizzazione indipendente dal fornitore. Questo modello consente il consolidamento di più dispositivi specializzati in un unico dispositivo per uso generale, proprio come i diversi oggetti fisici personali come radio, fotocamera, calcolatrice, dispositivo GPS, lettore musicale ecc. vengono convertiti in funzioni software (o app) e consolidati in uno smartphone.

uCPE è l’avanguardia di una continua evoluzione della rete intelligente e mette maggiore controllo nelle mani del cliente finale. Il passaggio alla virtualizzazione è una parte fondamentale della trasformazione digitale e presenta evidenti vantaggi, da costi inferiori a un'implementazione più semplice e rapida e la capacità di muoversi molto più velocemente.

Virtualizzazione delle funzioni di rete

La virtualizzazione delle funzioni di rete offre un nuovo modo per creare, distribuire e gestire i servizi di rete. È il processo di separazione delle funzioni di rete dai dispositivi hardware dedicati, in modo che possano essere eseguite come software su hardware standardizzato. Queste funzioni (come un firewall o la prevenzione delle intrusioni) diventano funzioni di rete virtuale (VNF).

La virtualizzazione dei servizi di rete tramite software consente agli operatori di:

  • Ridurre la spesa iniziale diminuendo la necessità di acquistare hardware appositamente costruito
  • Ridurre le spese operative attraverso minori requisiti di esercizio delle apparecchiature (ad es. spazio di alloggiamento, alimentazione per il funzionamento ecc.) e semplificando la distribuzione
  • Accelerare il time-to-market per nuove opportunità
  • Ridurre il rischio di implementare nuovi servizi consentendo ai provider di provare ed evolvere, o addirittura annullare i servizi in base alle esigenze del cliente
  • Essere più agili e agire on demand, migliorando l'esperienza del cliente.

L'impatto di uCPE

Oggi i clienti si aspettano molto dalla propria rete, sia in termini di prestazioni sia di larghezza di banda, ma anche in termini di flessibilità e reattività.

Mentre il cloud computing ha inaugurato l'era della virtualizzazione per l'infrastruttura IT e LAN aziendale, determinando un cambiamento significativo nel modo in cui i servizi IT vengono distribuiti e utilizzati, l'effetto si è percepito a malapena per quanto riguarda le WAN fino all’avvento di SD WAN, e anche questo è avvenuto in gran parte all'interno del dominio del provider di servizi.

Se la virtualizzazione viene introdotta per l'infrastruttura IT e LAN aziendale, perché non per la WAN?

Con il modello uCPE, le funzioni di rete possono essere consolidate utilizzando funzioni di rete virtuale (VNF) basate su software in esecuzione su una singola appliance vCPE universale (uCPE). Le VNF possono risiedere all'interno di un dispositivo hardware in loco, in un data center aziendale o nel cloud.

Le VNF possono anche essere distribuite tra uCPE e il cloud in un modello ibrido. In combinazione con Zero Touch Provisioning (ZTP), dove l'uCPE si installa automaticamente e si configura all'accensione, sia le aziende che i fornitori di servizi possono semplificare il funzionamento, ridurre Capex e Opex e accelerare di conseguenza l'erogazione del servizio, indipendentemente dal fatto che si tratti di aprire nuovi uffici o di implementare una nuova funzione di rete o di cambiare fornitore.

Aspetti chiave di uCPE

1. Le risorse condivise riducono i costi iniziali e di esercizio

Quando si utilizza l'apparecchiatura Universal Customer Premises, lo stesso server può essere utilizzato per più funzioni di rete. Ciò riduce gli investimenti iniziali e la spesa operativa complessiva a lungo termine.

2. Catalizzatore per innovazione e servizi on-demand

uCPE porta la potenza del cloud nella rete Telco e una piattaforma programmabile così aperta favorisce l'innovazione. Poiché le funzioni di rete sono basate su software (anziché su hardware), è più facile avviare nuove funzioni. Una tale soluzione uCPE incentrata sul software significa che i servizi possono essere attivati on demand.

3. Automatizza e semplifica le operazioni

I protocolli standardizzati per i dati, il controllo e la gestione in uCPE possono semplificare e agevolare l'integrazione e il funzionamento della rete e guidare l'automazione

4. Rete e infrastruttura definite dal software

Le reti geografiche definite dal software (SD-WAN) fanno parte di uCPE. I provider possono distribuire i propri servizi virtualizzati su una piattaforma a basso costo che consente l'implementazione di un'ampia varietà di VNF. I clienti saranno in grado di scalare la larghezza di banda, le velocità e le applicazioni aggiuntive come ritengono opportuno, on demand.

5. Nessun dispositivo dedicato per i servizi WAN

Sfruttando la virtualizzazione, la piattaforma uCPE evita la necessità di appliance dedicate per servizi WAN come SD WAN, firewall, ottimizzatori WAN ecc., sostituendole con VNF basate su software equivalenti. In combinazione con le capacità di orchestrazione, la piattaforma uCPE fornisce un controllo dinamico basato su software, consentendo ai provider di fornire servizi WAN on demand.

Termini chiave demistificati

Network Function Virtualization (NFV) : è il termine generico utilizzato per il processo di separazione delle funzioni di rete da dispositivi hardware dedicati, in modo che possano essere eseguite come software su hardware standardizzato. È l'iniziativa di convertire le funzioni di rete basate su hardware in applicazioni software. Queste applicazioni sono VNF (vedi sotto)

Virtual Network Functions (VNF): sono attività virtualizzate e precedentemente eseguite da hardware proprietario dedicato. Le VNF spostano le singole funzioni di rete come firewall e SD WAN da dispositivi hardware dedicati a software eseguiti su hardware di largo consumo.

Universal Customer Premise Equipment (uCPE): è una piattaforma generica che integra elaborazione, archiviazione e rete su un server standardizzato, che consente di fornire più VNF presso le sedi del cliente. La VNF viene eseguita su uCPE

Network Functions Virtualization Infrastructure (NFVI) : comprende tutti i diversi componenti hardware e software necessari per abilitare e supportare le funzioni di rete virtuale. Ciò include sistemi operativi, server, hypervisor e qualsiasi altra risorsa fisica o virtuale che costituisce la piattaforma per supportare NFV e ospitare VNF. NFVI potrebbe trovarsi in qualsiasi punto della rete: presso la sede del cliente, nell’edge o nel nucleo della rete.

La nostra soluzione uCPE

Abbiamo stretto una collaborazione con altri fornitori leader di mercato per implementare la nostra soluzione uCPE a livello globale. La soluzione Colt uCPE consiste in una piattaforma hardware generica, un livello di virtualizzazione indipendente dal fornitore e un host di diverse applicazioni virtuali o VNF.

Le VNF per i servizi SD-WAN e Firewall sono già disponibili. Il nostro portafoglio di tecnologie uCPE continua a svilupparsi, con l'aggiunta frequente di VNF per nuovi servizi di rete e fornitori. Contatta il tuo Account Executive Colt per il catalogo più recente di applicazioni supportate da Colt uCPE.

Scopri di più su ciò che la nostra soluzione uCPE può fare per te e per la tua azienda.

Potrebbe interessarti
ISDN-iStock-611752080-1-2

SD WAN

Colt sfrutta una piattaforma SD WAN intelligente per gestire in maniera diversa i dati che vanno su Internet rispetto a quelli che restano all’interno delle reti private. Il risultato finale è una rete ibrida, in cui i dati che non sono business critical vengono riversati verso un tunnel internet garantito, liberando così banda MPLS per dati business critical e aumentando efficacemente la larghezza di banda totale a disposizione delle sedi aziendali.

Potrebbe interessarti
DC-Net-702x450

Managed firewall services

Il firewall rappresenta la prima linea di difesa contro gli attacchi informatici e quindi, ora più che mai, garantire la sicurezza perimetrale è diventata una sfida fondamentale. Ecco perché gli stessi firewall, se non vengono gestiti in maniera efficace, possono costituire un rischio inconsapevole per la sicurezza.

Potrebbe interessarti
Abstract 3D network in future

Colt Universal CPE

Siamo lieti di annunciare il lancio di Colt Universal CPE universal CPE, il passo successivo dell’evoluzione della nostra rete, sempre più virtuale e definita dal software. Il lancio iniziale include VNF (Virtual Network Functions) per i servizi Versa SD-WAN di Colt e il firewall Checkpoint. Nella roadmap sono inseriti una serie di VNF aggiuntivi per i servizi di sicurezza e WAN.